ANALISI SWOT IN AZIENDA

ANALISI SWOT IN AZIENDA

In azienda spesso succede che nei confronti di una proposta, per porre le basi di un cambiamento favorevole, poi si susseguano analisi e controanalisi. I mesi scorrono e le decisioni non sono prese in tempo o non sono prese affatto.

La prossima volta che fai una proposta, presentati con le idee già organizzate in uno schema come la MATRICE SWOT

Cos’è l’Analisi SWOT e a cosa serve?

È un metodo, di solito inserito all’interno del piano marketing, che costringe a pensare alla tua azienda o piccola attività, in modo diverso, per poter dare vita ad una potente strategia aziendale, per affrontare un mercato dinamico più che mai.

Grazie all’analisi SWOT ogni azienda, come anche una piccola attività, può delineare visivamente le idee più idonee per lo sviluppo e il raggiungimento dei propri obiettivi.

Per evitare di dare vita ad un elenco infinito è importante mantenere la concentrazione su ciò che realmente fa la differenza rispetto allo scopo dell’analisi.

Con la Matrice SWOT puoi porre le basi di una strategia che abbracci i punti in comune con chi deve prendere decisioni insieme a te.

MATRICE SWOT

Inventata dall’economista statunitense Albert Humphrey tra gli anni ’60 e ’70, cercò con il supporto del suo gruppo di lavoro, di analizzare le ragioni per cui la pianificazione aziendale falliva.

L’analisi SWOT consente l’osservazione razionale dei contesti interni ed esterni, rendendo disponibili tutte le informazioni che potrebbero influenzare il sistema. Fornisce dati che mostrano le reali condizioni di un’azienda all’interno del contesto territoriale in cui opera.

È un metodo che viene messo in campo tutte le volte che l’impresa necessita di informazioni d’insieme.

I parametri analizzati sono:

INTERNI

  • punti di forza (ciò che è positivo nel presente)
  • punti di debolezza (ciò che è negativo nel presente)

ESTERNI

  • opportunità (ciò che può rendere positivo il futuro)
  • minacce (ciò che può rendere negativo il futuro)
 

L’analisi SWOT può essere fatta in qualsiasi momento dell’esercizio per valutare un aspetto dell’attività e dare una risposta adeguata ed efficace.

Come si fa l’analisi SWOT?

Per farla al meglio c’è bisogno di un gruppo di persone con ruoli diversi in azienda per avere una gamma di informazioni e punti di vista più variegati.

Si dà inizio al brainstorming per compilare le informazioni in ogni quadrante mettendole in ordine di priorità dalla più alta alla più bassa. 

Il senso, il valore di tutto questo è trovare i lati buoni e quelli meno buoni della tua attività per poi massimizzare quelli positivi e minimizzare quelli negativi.

La Matrice SWOT offre molti spunti per cogliere opportunità. Ad esempio in questa fase di crisi pesante per chi fa recupero crediti c’è tanto lavoro e potrebbe studiare modi alternativi per riuscire a recuperarli.

Ora puoi iniziare a pianificare i passi necessari per la tua strategia a breve a lungo termine, a cui seguiranno incontri periodici per controllarne l’andamento e l’efficacia.